Se pensate che al giorno d’oggi vada tutto bene, lasciate pure Luna del mattino sullo scaffale.

Tenete lo sguardo fisso in cielo e sperate che non spunti la luna in pieno giorno: ventiquattr’ore passano velocemente, l’apocalisse urbana vi coglierà prima di quanto possiate immaginare.

Il fulcro della vicenda, come ogni storia con tratti distopici/apocalittici, è la possibilità del singolo di salvarsi barcamenandosi tra solitudine e collettività, scendendo a patti con il mondo per cambiare e sopravvivere. Mentre il contesto muta e collassa lentamente tra meccanismi di lassismo ed assenza di civiltà (lavoro ripetitivo, malcontento sociale e familiare, adulti che rifiutano di crescere), Tommi agisce come se fosse l’esponente degli ultimi sani di mente al mondo, in grado di percepire e far fluire il cambiamento prima che esso avvenga. Lo fa in modo sconsiderato, talvolta con conseguenze negative, ma allo stesso tempo non resta mai vittima degli eventi.

 

Potete trovare la recensione completa a cura di Mirko Tommasino su BadComics qui.


 

Autore: Francesco Cattani
Titolo: Luna del mattino
Collana: Coconino Cult
Numero pagine: 272, bicromia, formato 17 x 24 cm
ISBN: 9788876183744