A Rivista Anarchica: Tra Spagna e Svizzera/ Una madre, una figlia, la verità

L’amico anarchico e bravo critico fumettistico Boris Battaglia dice sempre che i fumetti non si leggono: si guardano. Penso proprio abbia ragione. E la recentissima graphic novel di Lorena Canottiere, Verdad (Coconino press, Bologna, 2016, pp. 160, € 19,00) lo conferma appieno: senza una certa disposizione dell’occhio – una pazienza, persino una devozione – gran parte del fascino dell’opera resta nascosto.
Guardate dunque, guardate intensamente queste pagine in tempi di soddisfazioni effimere – godete del suo segno caldo, della varietà di particolari e di impostazioni delle tavole, del mix di strumenti usati tecniche usate (acrilico, pastelli, grafica digitale), e soprattutto dei colori: il rosso scuro, brunito, ramato; il giallo che vira quasi al verdognolo; gli inserti improvvisi di celeste.
Insisto su questo elemento perché la storia, in Verdad, è volutamente e costantemente resa “liquida” da una gestione della trama che procede per lo più tramite suggestioni e salti temporali.

Continua a leggere su A Rivista Anarchica


Verdad_copertina-web-OK

Titolo: Verdad
Autore: Lorena Canottiere
Collana: Progetto ‘900
Numero pagine: 160, a colori
Prezzo: 19 euro
ISBN: 9788876183034