ANSA: Perrault, gli occhi grigi della guerra

La guerra sconvolge il mondo, la vita quotidiana di un paese, di una società, e tutto questo ha riflessi anche nel privato con un possibile cambio di ottica, col modificarsi di giudizi, impressioni e valori e questa confusione, questo ribaltamento è come una zona grigia, fredda, sospesa eppure piena di senso, come l’impenetrabile sguardo dei bellissimi occhi grigi di Jean, il misterioso, impavido, razionale ragazzo più adulto dei suoi sedici anni, capace di muoversi istintivamente nelle situazioni difficili e di pericolo, che salva una bella signora parigina in fuga verso il sud della Francia nel 1940, davanti all’avanzata nazista, con i due piccoli figli Sylvie di sei anni e Philippe di dieci.
E’ il mondo borghese che crolla, perde i propri punti di riferimento, il proprio orgoglio, diventa colonna infinta di profughi che hanno perso contatti con amici e parenti.

Continua a leggere su ANSA.it


ilragazzocongliocchigrigi

Titolo: Il ragazzo con gli occhi grigi
Autore: Gilles Perrault
Traduzione: Maruzza Loria
Pagine: 128
ISBN: 9788899452094