Adriano Sofri

Adriano Sofri (Trieste, 1º agosto 1942) è un giornalista, scrittore e attivista italiano, ex leader di Lotta Continua, condannato a ventidue anni di carcere – dopo un lungo e controverso iter giudiziario – quale mandante dell’omicidio del commissario di polizia Luigi Calabresi, avvenuto nel 1972.

Condannato, per il reato di concorso morale in omicidio, la prima volta nel 1990 e incarcerato in via definitiva nel 1997, è stato scarcerato (dal 2005 scontava la pena in regime di detenzione domiciliare a causa di problemi di salute) nel gennaio 2012 per decorrenza della pena, ridotta a 15 anni per effetto dei benefici di legge.

Pur assumendosi la corresponsabilità morale dell’omicidio, a causa della campagna di stampa diretta contro il commissario portata avanti assieme agli altri membri di Lotta Continua, Sofri si è sempre proclamato innocente per quanto riguarda l’accusa penale.

Visualizzazione del risultato