Coconino – nuova direzione, nuovi libri

 

SCUOLA COCONINO

Coconino ha fatto la rivoluzione. Nel suo primo ventennio di attività ha cambiato la percezione del fumetto in Italia, ha conquistato il mercato della libreria inviso fino ad allora alla letteratura disegnata, ha tenuto a battesimo e fatto sbocciare nel suo grembo i più grandi autori italiani del nostro medium e pubblicato per prima i nomi internazionali universalmente considerati maestri contemporanei. Tutto ciò è stato possibile grazie alla stretta aderenza ad una visione che mette al centro l’autore, la sua indipendenza e il coraggio delle sue scelte. Igort e Carlo Barbieri hanno fondato la Coconino mossi prima di tutto da una missione culturale, creando e facendo crescere sempre più un bacino di lettori che hanno goduto di grandi storie e inediti segni, un bacino di lettori sempre più diversificato che ora sostiene l’intero mercato del fumetto italiano, sempre più in espansione. Così come accadde nel 2009, con l’approdo al gruppo Fandango di Domenico Procacci, la missione non cambierà. La Coconino del futuro sarà sorprendente, mai accomodante, coraggiosa nelle sue scelte perché solida sulle gambe delle grandi storie che offrirà ai suoi appassionati.

È tempo di correre! Disegno di Zuzu.

 

NUOVA GEOGRAFIA

Coconino dov’è? Al centro del panorama editoriale a fumetti italiano. Coconino dove andrà? Da una parte si continuerà a percorrere le strade già battute, dall’altra ci rimetteremo in viaggio verso terre non ancora raggiunte. Scopriremo e renderemo floridi nuovi luoghi e ci porteremo dietro i nostri lettori, una ciurma di persone esigenti e curiose. Ci muoveremo sul doppio binario della ricerca e dell’approfondimento, con la precisa missione di portare ai lettori italiani quello che ancora non si aspettano, e di farlo contestualizzando e palesando i processi culturali che muovono le più feconde ricerche artistiche di questi anni. Pubblicheremo fumetti che espandono la grammatica del racconto, che sperimentino sul segno ma che lo facciano sempre legati a doppio filo con le necessità della narrazione. Coconino metterà sempre al primo posto le Storie.

Non prediligeremo un filone piuttosto che un altro, pubblicheremo biografie, fantascienza, storie romantiche, thriller… e tutti i possibili ibridi, ma cercheremo i nostri libri tra quelli degli autori e autrici più selvaggi e ambiziosi. Storie che siano raccontabili solo a fumetti o che esprimano il massimo del loro potenziale con questo linguaggio. Apriremo anche a racconti con numero di pagine minori rispetto alla media delle graphic novel odierne, convinti che il presente e il futuro del fumetto trovi nelle short novel uno dei terreni di sviluppo più freschi e sorprendenti.

 

Nuovi mondi si schiudono! Disegno di Vincenzo Filosa.

 

NUOVA RIUNIONE CON I GENITORI

Credo che il mio primo compito come direttore editoriale sia quello di esaltare il lavoro di squadra e permettere ad ogni membro della redazione di poter fare al massimo il proprio lavoro. Per questo motivo, e per far sentire gli autori nella casa più giusta per le loro opere, la lavorazione dei libri italiani inizierà sempre con una riunione molto precedente all’uscita del libro. L’autore incontrerà la redazione a ranghi completi, racconterà il suo libro e si inizierà subito a pianificare ogni momento della vita dell’opera, dallo sviluppo del racconto alla tecnica di disegno, dal formato di stampa alla promozione. Si toccherà ogni aspetto anche se il libro fosse solo alle sue battute iniziali. Saremo da subito al fianco degli autori, per condurre l’opera a compimento con la giusta devozione e il lavoro più attento.

 

Parliamo, parliamo e poi facciamo, facciamo. Disegno di Dash Shaw.

 

NUOVA FOTO DI CLASSE

La redazione è composta da tre colonne storiche della casa editrice, la direttrice commerciale Maria Grazia Zulli, l’ufficio stampa Luca Baldazzi e il senior editor Giovanni Ferrara. Ai quali si affiancano molte new entry e un graditissimo ritorno, quello di Leonardo Guardigli come art director, uno dei più apprezzati professionisti del settore. I volti nuovi che oggi vi presento ufficialmente sono il capo redattore Oscar Glioti, la responsabile dei diritti esteri Alessandra Sternfeld, la responsabile dei nuovi progetti Chiara Palmieri e l’assistente alla direzione commerciale Silvia Paino. In presidenza, a dirigere con passione, Ilaria Bonaccorsi, Ivan Gardini e Domenico Procacci.

 

Ognuno sa cosa fare! Disegno di Maicol&Mirco.

 

NUOVA GITA NELL’IMPOSSIBILE

Ai compiti canonici abbiamo il pazzo orgoglio di affiancare un nuovo ruolo redazionale, così nuovo da necessitare un titolo di fantasia. Nella redazione di Coconino ci saranno infatti anche tre “Maghi”, tre professionisti di comprovata eccellenza in diversi ruoli editoriali che avranno il compito di percepire il potenziale dell’opera e suggerire gli sviluppi più arditi. Ad ogni nuovo libro italiano di nostra produzione verrà affiancato uno dei tre Maghi. Chiederemo loro di esagerare e di trovare dentro i libri quello che solo uno sguardo molto esperto ed esterno può individuare. Il loro apporto potrà spaziare in tutte le componenti del libro, sulle sceneggiature, sui disegni, sulla promozione, sull’edizione. I loro consigli non saranno vincolanti ma possibilità per poter raggiungere la forma più giusta per l’autore.

I primi Maghi di Coconino sono:

LRNZ: fumettista dal multiforme ingegno, autore di Golem e Astrogamma, ha raggiunto traguardi internazionali anche nel game design, nella grafica e nell’animazione. LRNZ è il vero prototipo del Mago, in grado di guardare alle opere che gli sottoporremo, con lo sguardo del chirurgo e l’emozione del creatore.

Paper Resistance: Illustratore, grafico ed editore, ideatore e curatore di ZOOO.ORG, collabora con i più grandi street artist internazionali, concentrato a tradurre in forma cartacea i talenti grafici che si esprimono su qualsiasi superficie. Sarebbe il Mago perfetto da accostare ad autori più esperti che vogliano osare anche nella forma libro e azzardare approcci multidisciplinari.

Gipi: non c’è bisogno che ve lo presenti, reduce dal capolavoro La terra dei figli, verrà affiancato a quei libri che crederemo aver bisogno di un narratore senza compromessi, che vada al nocciolo delle storie per trovarne il senso profondo, farlo emergere totalmente, e comunicarlo all’esterno.

Abracadabra! Disegno di Lorenzo Ghetti.

 

NUOVA CHIMICA

Nasceranno le Divisioni. Esordiranno, al Lucca Comics & Games 2017, Coconino Cult, Coconino Warp e Coconino Flag. La differenziazione non sarà nei contenuti, ma nei formati.

La Divisione Cult continuerà a proporre le più vincenti tra le forme libro, i brossurati 17 x 24 e 21,5 x 29, le edizioni che hanno reso questa casa editrice riconoscibile e che si sono rivelate perfette per la graphic novel moderna.

La Divisione Warp sarà invece il luogo della sperimentazione, permettendo a libri fuori formato di trovare la loro collocazione ideale anche nel nostro catalogo. Soluzioni grafiche e cartotecnica all’avanguardia, seguendo l’esempio dell’alta editoria internazionale che vede nell’oggetto libro l’ambito entro il quale fare ricerca ed entro il quale individuare lo specifico cartaceo in contrapposizione a quello elettronico.

La Divisione Flag proporrà invece l’inedito formato poster, fumetti in formato 70 x 100 che permetteranno agli autori di confrontarsi con una dimensione che aprirà nuove possibilità narrative e grafiche e che donerà ai lettori il piacere di esporre in casa propria opere da guardare e da leggere.

Le Collane non scompariranno del tutto, ma avranno carattere a progetto, molto circostanziate, come nel caso della fortunata e rigorosa collana Gekiga.

Proprio dal fronte giapponese arriveranno tante novità, figlie di un investimento maggiore che Coconino farà nella ricerca delle perle più lucenti e strane del Sol Levante. Vincenzo Filosa, curatore della collana Gekiga, con l’aiuto dei due nuovi collaboratori di altissimo calibro, Paolo La Marca e Livio Tallini, andranno a formare il nostro “team manga”, che amplierà e arricchirà la nostra offerta. Tanti capolavori giapponesi sono ancora inediti nel nostro paese, era doveroso da parte nostra implementare l’impegno di ricerca.

 

Fumetti per giganti! Disegno di Manuele Fior.

 

NUOVA POESIA

Adesso però è necessario dirvi cosa pubblicheremo! La fine del 2017 sarà ricchissima:

Nella Divisone Cult verranno dati alle stampe tre capolavori del fumetto francese, Stupor Mundi di Nejib, Paesaggio dopo la battaglia di Lambé e Pierpont e Faremo senza di Manu Larcenet(tradotto e introdotto da Zerocalcare!). Dal Canada arriverà l’oscuro capolavoro di Steven Gilbert, Colville, mentre dall’America il rarefatto e poetico Market Day, di James Sturm. Dall’Inghilterra giungerà la prima collaborazione con No Brow, il magnifico How to survive in the north, di Luke Healy. Dal Giappone il primo volume della nuova serie di Maruo Suehiro, Tomino la dannata. Dall’Italia arriveranno tre volumi molto diversi ma ugualmente destinati a restare: Francesco Cattani, torna con un libro vasto e articolato, un racconto corale sulla scia del miglior Paul Thomas Anderson e con la spietatezza di provincia del cinema di Caligari. Luna del mattino, questo è il titolo del capolavoro che sancirà la definitiva entrata nel pantheon dei grandissimi di Cattani. Decisamente più pop e dialogatissimo sarà invece Limoni, prima opera per Coconino di Emanuele Rosso, un volume che farà discutere perché solo discutendo si comprendono le emozioni e le generazioni. Dal mondo delle favole e degli incubi arriverà invece Il cacciatore Gracco, di Martoz. La promessa più limpida del fumetto italiano si compie definitivamente in un libro speziato e vorticoso, che prende le mosse da un inedito di Kafka per poi lanciarsi in un’avventura rocambolesca, piena di personaggi eccentrici, in bilico tra la vita, la morte e la leggenda.

Nella Divisione Warp vedranno invece la luce le 676 apparizioni di Killofer, uno dei maestri del bianco e nero mondiale spesso avvicinato a Charles Burns per stile e tematiche, che in questo volume ingaggia una battaglia molto fisica e mentale con se stesso, tra riflessioni sulle vette e gli strapiombi in cui galleggia l’essere umano. CI sarà anche il mio esordio come autore Coconino, con la raccolta di tutte le storie brevi e medie ormai irreperibili e alcune mai pubblicate in Italia, ma che tanti altri cuori devono spezzare. Il mio feroce zibaldone si chiama Fortezza Pterodattilo, il titolo è bellissimo, di più su me stesso non riesco a dire. Ho invece tantissimo voglia di parlarvi di Dash Shaw, il più geniale e premiato autore americano, l’uomo che Mazzucchelli indica senza mezze misure come “il futuro dei fumetti”, che presenteremo per la prima volta nel nostro paese con il suo più recente lavoro, Cosplayers, un atto d’amore verso i comics, generatori di immaginari che vanno ben oltre la carta che li riproduce. Dash Shaw è un gigante, ve ne accorgerete, e noi vi faremo leggere tutte le sue opere. E a proposito di giganti, sempre nella divisone Warp, presenteremo una nuova edizione di Appunti per una storia di guerra di Gipi. Per la prima volta stampato in quadricromia, avrete la possibilità di vedere le tavole con la colorazione originale. Ad arricchire il volume una nutrita selezioni di sketch preparatori del libro, il tutto raccolto in edizione cartonata super deluxe.

Nella Divisione Flag, esordiremo con il fumetto bandiera di Simon Hanselmann, con inedite e gigantesche avventure di Megg, Mogg e Owl.

Il 2018 sarà, se possibile, ancora più spettacolare e vario. Collaborando per la prima volta con la statunitense First Second, porteremo in Italia la più avvincente, intricata e incredibilmente divertente serie degli ultimi anni, sto parlando di Demon di Jason Shiga. L’autore canadese grazie al suo innato senso dell’umorismo e alla sua laurea in matematica pura, da vita a una narrazione seriale complessa e al contempo emozionante in grado di superare le migliori serie televisive, dimostrando che si può fare meglio di Breaking Bad, a fumetti. La serialità verrà affrontata anche da uno dei più interessanti autori italiani dei nostri giorni, sarà infatti il nostro Vincenzo Filosa, e il co-sceneggiatore Nicola Zurlo, che daranno vita ad un’epopea  in quattro volumi che, partendo dalle leggende e superstizioni calabresi e mescolandole con il tono e la sintesi del Kitaro di Shigeru Mizuki, vedrà lo scontro tra Lupi e Polipi, stilizzato nella forma ma dal sapore simile alla saga di Underworld. Rimanendo in Italia, per la prima volta in Coconino approderanno Lorenzo Ghetti (papà del più premiato e geniale fumetto online del nostro paese, to be continued), Dr. Pira (l’autore di culto dei seminali Fumetti della Gleba) e il duo Taddei e Angelini (autori del più fulminante esordio degli ultimi cinque anni, Anubi). Torneranno, con volumi inediti, Maicol&Mirco, Thomas Campi, Alessandro Tota e Davide Toffolo, mentre Otto Gabos pubblicherà la seconda e conclusiva parte del suo Viaggiatore distante. Con la stessa cura e ricerca riservata alla Trilogia di Buzzelli, quest’anno dedicheremo a Filippo Scozzari l’edizione perfetta che i suoi capolavori si meritano. Tre saranno gli esordienti su cui punteremo: Vittoria Moretta, pura irruenza punk, demenza di periferia, divertimento eccentrico e solide radici nell’underground americano contemporaneo. Zuzu, autrice giovanissima dal talento grafico senza limiti, in un racconto di amicizia e riscatto, crudo, caldo, istintivo e selvaggiamente giovane. Al suo esordio fumettistico anche Miguel Angel Valdivia, illustratore e curatore della rivista europea Petit Néant, dotato di un segno urlante, tra Raymond Pettibon e Francis Bacon, che si cimenterà con la figura di San Giuseppe da Copertino, già cantata anche da Carmelo Bene. Sazieremo le assetate gole dei lettori di Manu Larcenet, dando alle stampe ben cinque volumi delle sue Avventure rocambolesche. Dall’America torneranno Noah Van Sciver, Simon Hanselmann e Dash Shaw con il suo capolavoro Bottomless belly button. E tanto altro aggiungeremo nei prossimi mesi.

Un balzo e sei nell’avventura! Disegno di Jason Shiga.

 

NUOVA INFORMATICA

Non solo di carta ci occuperemo, a ottobre arriveranno i primi fumetti on line targati Coconino. Ogni settimana, sui nostri canali social, verranno pubblicate serie inedite: La mia Intanto Altrove, quella di Vittoria Moretta che imparerete a conoscere in preparazione del suo libro lungo, e vi stupirà anche Manuele Fior che con entusiasmo ha accettato la sfida di lavorare su di un formato così compresso e veloce.

Amici su internet e fuori. Disegno di Vittoria Moretta.

 

NUOVA MATEMATICA

I fumetti on line, così come la Divisione Flag, saranno le prime manifestazioni del tentativo da parte della nostra casa editrice di diversificare supporti e formati. Perché amiamo e continueremo a proporre la classica “forma libro”, ma sappiamo che ottimi fumetti e autori si possono esprimere anche secondo altre modalità, differenti ritmi di respiro, spazi e tempi diversi di lettura. In questo modo, effetto collaterale e fortemente voluto, intendiamo anche sostenere il lavoro dei nostri autori, offrire loro maggiori opportunità, migliorare i compensi proponendo loro di realizzare tutta una serie di prodotti che affianchino le loro graphic novel. È una sfida creativa, ma anche un modo di provare a rendere la nostra proposta economica sempre più rispettosa del lavoro dell’autore di fumetti, in un mercato che sappiamo tanto entusiasmante quanto difficile.

Al galoppo! Disegno di Miguel Angel Valdivia

 

NUOVI CORSI D’AGGIORNAMENTO

Infine, comunichiamo con orgoglio che dal comune sforzo nostro e della associazione Hamelin (ideatrice e organizzatrice del BilBolBul Festival), nel 2018 prenderanno il via corsi ai librai di tutta Italia, volti a raffinare e migliorare le conoscenze in campo fumettistico degli operatori del settore per poter servire sempre meglio i propri clienti e sfruttare a pieno il potenziale di mercato.

 

Lui è Gracco! Disegno di Martoz.

 

NUOVO SUSSIDIARIO E AULA VIDEO

E chiudiamo veramente, con uno sguardo sui nostri progetti in cantiere più bizzarri e ambiziosi. Stiamo lavorando ad una rivista di fumetti annuale, sulla falsa riga dei migliori esempi internazionali dedicati alla letteratura, come McSweeney’s e Granta. Il suo esordio è previsto per la fine del 2018, continueremo a tenervi aggiornati. La ciliegina su questa torta che crediamo ricca, ghiotta e a dieci strati è sempre prevista per il 2018 inoltrato, ma varrà la pena aspettare: comodi sul vostro divano potrete gustare il Coconino show, il primo salotto video dedicato interamente alla letteratura disegnata e ai suoi protagonisti, frutto della sinergia sempre più stretta tra Coconino e Fandango Cinema, su cui stiamo puntando come mai prima.

 

 

NUOVA STORIA

Questo il futuro di Coconino, futuro che immagino grazie al sostegno e alla passione di Ilaria Bonaccorsi, Ivan Gardini e Domenico Procacci. Alla loro fiducia l’intera redazione sta rispondendo con l’entusiasmo di chi ha una avventura da intraprendere e gli strumenti giusti per uscirne cresciuti, vincitori e felici.

 

Ratigher