Fumettologica: Le dieci elegie romantiche e grottesche di Leila Marzocchi e Pinko Zeman

Aprire un albo di Leila Marzocchi è sempre come un affrontare un nostalgico viaggio nel tempo. Il suo stile grafico nasce da tecniche analogiche tipiche del secolo scorso; l’espressionismo è una chiara ispirazione sia nei colori e nelle atmosfere, che nella specifica tecnica “graffiata” che richiama l’incisione.

In Dieci elegie per un osso buco, l’autrice di L’enigma, Niger e La ballata di Hambone sembra lasciarsi andare più che mai a queste suggestioni lontane (insieme allo scrittore croato Pinko Zeman). I toni scuri delle tavole della Marzocchi illustrano uno scenario surreale – tra espressionismo e dadaismo, tra temi e figure mutuate al primo cinema e teatro dell’assurdo – in una Parigi della Belle Époque, offuscata dalla nebbia della notte e dal fascino di un mito ormai lontano.

Continua a leggere su Fumettologica


Cover-MARZOCCHI-10-elegie_bassa

Titolo: Dieci elegie per un ossobuco
Autori: Leila Marzocchi e Pinko Zeman
Collana: Abra macabre
Numero pagine: 72, in bicromia, formato 21,5 x 29 cm
Prezzo: 18 euro
ISBN: 9788876182938