Fumettologica: Raccontare il fascino del pugilato. Pugni, di Battaglia e Castaldi

La sfida di Pugni – Storie di Boxe (Becco Giallo), di Boris Battaglia e Paolo Castaldi, non è banale. Raccontare, per parole e immagini, alcuni degli incontri più importanti della storia del pugilato è un terreno già battuto in altri campi, anche da grandi autori. Lo hanno fatto in letteratura firme come Norman Mailere Joyce Carol Oates, mentre nel cinema ricordiamo Robert Wise, Martin Scorsese, David O. Russell e Norman Jewison.Il problema del raccontare storie del genere con un fumetto è, confessiamocelo, il costante rischio di risultare didascalici, infliggendo al lettore un insormontabile muro di parole informativo in caso di ricostruzione storica, o un’indigesta retorica agiografica in caso di biografie di personaggi celebri.

La forza di questo libro, prima delle qualità intrinseche, è nella formula scelta. Una formula scaltra, in cui le immagini accompagnano le parole soddisfacendo le esigenze di un’opera insieme artistica e divulgativa: le storie hanno dignità autonoma, eppure ispirano il desiderio di volerne sapere di più. I disegni, il cui stile cambia di racconto in racconto, fanno da cornice e specchio al testo in maniera non pedissequa e prevedibile: alcune volte ricalcandone le fasi narrative, altre volte inscenandone l’acme epico, altre ancora esponendo una libera reinterpretazione poetica dell’essenza della storia. D’altronde Castaldi ha già dimostrato le sue capacità in passato (citiamo tra i vari lavori Etenesh, che gli valse il Boscarato 2011 come Autore Rivelazione, e le monografie su Maradona e Gian Maria Volonté).

Continua a leggere su Fumettologica


pugni-cover-web

Titolo: Pugni. Storie di Boxe
Testi: Boris Battaglia
Disegni: Paolo Castaldi
Pagine: 144 a colori
Rilegatura: Brossura, sovracoperta con alette
ISBN: 9788899016180