Il Gazzettino: Venezia a fumetti, nel nuovo libro di Fior la rinascita “senza turisti”

Una Venezia senza turisti, silenziosa, a tratti spettrale; rifugio accogliente per chi è in fuga da una minaccia lontana, porto franco dove convive un’umanità varia. Potrebbe sembrare un tuffo nel passato, ma questo è il futuro della città immaginato da Manuele Fior nel suo prossimo libro. Il quarantenne cesenate – tra i maggiori autori di fumetto e graphic novel a livello internazionale – ha vissuto a Venezia cinque anni, durante gli studi di architettura, e non nasconde il suo rapporto di amore-odio per la città lagunare: «È una città talmente estrema che non ti lascia indifferente – dice – Talvolta ti impone un effetto di rigetto, quello che ho avuto durante il periodo universitario. Ora invece sto tornando sui miei passi. Ci ho rimesso piede (Fior vive a Parigi, ndr) per cercare di capire perché l’avessi così tanto detestata e da lì ho cominciato a riappropriarmi di alcuni posti in cui ho vissuto e a scoprirne altri. Tanto che Venezia è il personaggio principale del mio prossimo libro a fumetti, anche se un po’ camuffata: cambierò il nome, ad esempio».

Continua a leggere su Il Gazzettino


manuele-fior