Il “romanzo-fiume” di Davide Reviati

Definito praticamente ovunque sulla rete un capolavoro ed una delle migliori graphic novel del 2016, siamo davvero in presenza di un romanzo illustrato capace di narrarci una storia, suddivisa in capitoli, come farebbe un testo composto da sole parole. La narrazione qui però è arricchita da splendide tavole in bianco e nero, ritratti vividi e sguardi intensi, paesaggi di provincia in cui tutti ci siamo immersi almeno qualche volta nella vita.

Stiamo parlando di Sputa tre Volte.

La provincia rappresentata qui è quella emiliano-romagnola, in cui vivono Guido ed i suoi amici, Katango e Grisù. Frequentano tutti e tre un istituto tecnico industriale con profitti scarsi, assenze troppo frequenti e bocciature ripetute; la scuola pare essere il loro unico legame con la città vicina, il resto della loro esistenza si svolge più che altro tra boschi e campagne.

In quest’opera viene lasciato al lettore un largo margine di interpretazione, specialmente quando compaiono tra le pagine immagini oniriche, sorta di visioni inspiegabili di umani a cavallo di grandi felini, immersi in un liquido che li circonda.
Si tratta di una sorta di romanzo di formazione dei protagonisti, da un lato, ma d’altra parte è davvero un romanzo-fiume come ho letto su qualche giornale, e ci racconta pagina dopo pagina una storia alla quale possiamo alla fine attribuire il significato che preferiamo dopo aver trascorso tanto tempo in compagnia dei giovani personaggi.

 

Potete leggere l’intera recensione su Collezione di Storie qui.


 

Titolo: Sputa tre volte
Autore: Davide Reviati
Collana: Coconino Cult
Formato: 17 x 24 cm.
Pagine: 560, in bianco e nero
Prezzo: 25 euro
ISBN: 9788876181399