Shiga, storia dell’uomo immortale

Tra le rivelazioni del Comicon 2018 c’è stato il quarantaduenne autore californiano Jason Shiga, appena tradotto in Italia con la sua serie Demon, già vincitrice negli Stati Uniti dei premi Eisner e Ignatz e lodata da artisti come Scott McCloud e Brian Michael Bendis.

Con la delirante e divertente Demon, che Coconino pubblicherà in quattro volumi a cadenza bimestrale, si ispira nel tratto alle opere di big della nona arte come Chris Ware e Osamu Tezuka, con un occhio alle modalità narrative delle serie tv, per raccontare la storia estrema ma spesso esilarante di Jimmi Yee, un uomo comune che scopre di avere un potere unico al mondo: non può morire.

Ho miscelato una serie di influenze culturali che per me contano molto”, racconta Shiga alla Mostra d’Oltremare. “Sono un malato di pop culture. Mi sono rifatto all’approccio che Matt Groening utilizzava nella sua striscia negli anni ’80, Life in hell, parlando di temi importanti come sesso, morte, religione, politica in modo folle e divertentissimo. Col protagonista di Demon ho provato a fare la stessa cosa”.

“Sempre a proposito di Groening, è evidente che io abbia guardato molto a The Simpsons, soprattutto per quel che riguarda l’intreccio tra quotidianità e situazioni folli e deliranti. E, fin dalla caratterizzazione iniziale del protagonista, Breaking Bad è stata una un’influenza significativa: sia il mio Jimmy Yee che Walter White all’inizio sono uomini comuni, miti e perbene, che circostanze assurde e irripetibili trasformano in figure molto più problematiche e persino negative, lasciandosi dietro tanti misteri e una bella scia di cadaveri”.

 

 

Potete leggere l’articolo completo su Il Mattino, qui sotto.

 

 


 

Autore: Jason Shiga
Titolo: Demon 1
Collana: Coconino Warp
Numero pagine: 176, a colori, formato 16,8 x 21,5 cm
ISBN: 9788876183782